Oltre la Visione

Oltre la Visione: 

La risposta può essere valida nel momento in cui in essa vi è testimonianza di ciò che è”. 

È raro che un uomo riesce ad esplorare senza interferenze ciò che è; per interferenze dobbiamo intendere l’esatto significato di cui ne può garantire l’efficienza di una risposta. Le interferenze, le cause che le generano, derivano dal mal funzionamento del sistema psicologico che si è creato negli uomini. È piuttosto serio il fatto, ed è ancor più difficile poter comprendere le cause che ci conducono a dover soffrire in ogni caso e situazione. Poterci riuscire significa avere a disposizione un’enorme quantità di energia da poter adoperare nell’analisi che non ha fine. L’energia può esservi quando la mente non ne adopera per futili cose, poiché come detto, arrivare a comprendere ciò che è, essia l’indiscutibile fatto, necessita di grosse quantità di energie. Però, dobbiamo capire fin anche il motivo di questa abitudine di spargere le energie futilmente. Ciò accade perché il sistema psicologico di cui si è coinvolti sin dalla nascita ha subìto dei condizionamenti assurdi e enigmatici. La mente non si rende disposta a scoprire quanto sotto realmente accade, poiché in ciò non avrebbe nessun ritorno di nessun genere, quale sino ad oggi è abituata a dover bramare. 

ARTICOLI

I condizionamenti che ostacolano gli uomini dalla corretta comprensione di ciò che è, sono le mancate esperienze da dovere affrontare “individualmente” e privi di insegnamento ordinario. Quindi chi scrive queste parole non ha niente che può darvi affinché questa esperienza non-comune possa effettivamente avvenire interiormente in voi. Mai, e dico mai, ci chiediamo cos’è il tempo, qual è il movimento che esso compie, e cosa implica realmente nella nostra realtà operativa, così facciamo anche con tutte le altre cose nella vita reale, che hanno in sé un significato importante per la realizzazione di se stessi in questa dimensione. 

Tutta la nostra vita è basata sulla conoscenza, è la conoscenza che è nell’uomo risulta essere enormemente limitata da fattori che ne testimoniano quanto detto. Poter descriverne le cause e gli effetti, ciò abbisogna di calma e silenzio mentale nell’individuo che vuole comprendere. Ma questa calma è impossibile in voi poiché distratti dal movimento del tempo, che conduce a restare intrappolati nel sistema millenario in cui tutti gli uomini ormai ve ne sono prigionieri. 

L’analisi, per quanto in queste parole ne possiamo dire, non può essere effettuata affinché il “sistema” partecipa nell’assoluta incoscienza dell’individuo. Il sistema agisce e reagisce secondo i credo, la tradizione e la posizione in cui ne è nato. L’essenza della verità, invece, esclude questa partecipazione, richiedendo decisamente la completa attenzione, senza quelle interferenze generate appunto dal sistema. 

Nessuno si pone domande serie ai fini di scoprire la nature delle cose, ad esempio una delle principale domande che non ci poniamo è: se veramente fosse necessario soffrire nella propria vita? Oppure quale è realmente la natura della vita, che integra la partecipazione dell’uomo? Così mai nessuno andrà fino in fondo per analizzare tale domande, rimanendo immutati fino alla morte. 

L’esaurimento nervoso che ha raggiunto oggi la società, in tutte le nazioni del mondo, è ad un livello enorme e sproporzionato, questo dato preoccupa chi riesce a vedere oltre il sistema che travolge ogni individuo. Nessun miglioramento nell’uomo può essere identificato come reale, e ciò lo testimonia la continuità delle guerre e della malvagità soggettiva e oggettiva che esiste ancora nelle relazioni dell’uomo, con chiunque egli si rapporta. Se provassimo ad analizzare le domande di cui abbiamo posto poco fa, scopriremo in primis questo dato di fatto che deve incuriosire l’essere nel procedere verso la strada della conoscenza totalitaria.

 

antoniO giardinO 

 PROSSIMI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA:

– NUOVO LIBRO – Un DIARIO con cui Riflettere

info.antoniogiardino@gmail.com PER TUTTE LE INFO 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *